lunedì 19 febbraio 2018

NOmattatoio - Italy Save Movement, Torino 14

Mattatoio Di Torino Via Traves 43 - mercoledì 21 febbraio, dalle 6 alle 10 del mattino


Mattatoio Di Torino Via Traves 43
mecoledì 21 febbraio, dalle 6 alle 10 del mattino

domenica 18 febbraio 2018

Gill-Man: Il mostro della Laguna Nera

nuoto come corteggiamento?


Ecco un fotogramma di una delle scene più romantiche e contemporaneamente sensuali di tutti i "film-coi-mostri" degli anni '50. 
Il gill-man (l'uomo pesce), scopre questa nuova creatura, un'animale femmina della specie homo, che è arrivata nella sua Laguna, è entrata in casa sua - e ne è attratto, incuriosito. 

sabato 17 febbraio 2018

haiku in volo




applauso d'ali
quel stormo fragoroso
colombi preti
11022018 fuyu





lo ciciolare
per cince frenetiche
guardar non visti
14022018 fuyu



sui fitti rami
prudenti pettirossi
semi in regalo
17022018 fuyu



bianco pesante
il cielo freddo frena
voli piumati
17022018 fuyu

martedì 13 febbraio 2018

L'etica è fatta a scale (?) c'è chi scende c'è chi sale



Certi papà, insieme ai figli giocano coi trenini, oppure gli insegnano a nuotare.
Certi papà, invece, escogitano disorientanti illusioni ottiche.
Come Lionel Penrose, che insieme a suo figlio Roger immaginò questa scala .

domenica 11 febbraio 2018

Il cardellino di Hokusai








Katsushika Hokusai Cardellino e ciliegio piangente, dalla serie “Piccoli fiori”, 1832 circa Silografia policroma, 25,1 x 18,2 cm Honolulu Museum of Art

giovedì 8 febbraio 2018

"Salvate i maschi" - Emeroteca

pulcini - maschi


bufalini - maschi


capretti - maschi
Eccoli i protagonisti involontari di un articolo abbastanza singolare - per il suo essere quasi uno sgambetto freudiano, l'affiorare sospetto quanto timido e subito avvizzito di una parvenza di autentico scrupolo etico. 
L'articolo si intitola: Dai pulcini ai capretti, l'appello dei veterinari "Salvate i maschi" su L'altra pagina de La Repubblica di domenica 28 gennaio 2018. 
Che poi uno pensa che l'anno migliorerà...


lunedì 5 febbraio 2018

Referente Assente Reloaded



Riedizione di un post di qualche anno fa
Perché su questo argomento si aggiunge sempre qualcosa da annotare.
Nel frattempo, il tempo non è trascorso invano e le esperienze, le storie, hanno portato nuove parole, nuovi termini, nuove allocuzioni. Tutte con una cosa in comune: quella di essere bandiere del referente assente.

L'elenco è costruito in modo volutamente caotico: si mescolano tra loro molte delle moltissime pratiche umane di sfruttamento, abuso, sopraffazione, crudeltà nascosta o palese, esercitate contro tutti gli altri animali. La fantasia umana sembra non conoscere limiti, né nei modi e nelle occasioni per sfruttare altri animali; né nelle specialità, nell'attenzione - per così dire - ai dettagli della crudeltà, dell'annientamento dell'individuo, che viene anche e soprattutto e prima di tutto cancellato come individuo cosciente; viene irriso e deriso, sia in vita che in morte - dopo la sua uccisione.
Viene piegata e deformata la sua volontà, la sua comunicazione, le viene sovrapposta la volontà umana di dominio - che non è che non sia capace di vedere quel che prova o comunica un individuo altranimale; al contrario. 
Nessuno più del dominatore, del padrone, conosce perfettamente cosa passi per la mente di un animale, quali siano le sue emozioni, e su quali desideri frustrati si possa far pressione per addestrare; o su quali paure si possa far leva per spezzare la volontà, la gioia di vivere, la capacità e la forza di resistere e di lottare.

L' elenco è per forza di cose incompleto. Chiunque volesse, dopo averlo letto, contribuire con altre parole, può farlo nei commenti - e la sua aggiunta verrà accolta con grande considerazione. Grazie!

(In programma, vuoi metterci anche un futuro reload di questo post, e magari anche una sua versione di immagini, che raccolga le immagini come le 'pubblicità ingannevoli', le insegne mistificatorie della sofferenza animale inflitta e altre raffigurazioni, concettualmente simili) 

iniziamo la lettura...